domenica 10 dicembre 2006,17:03
Parlami d'amore

Ho notato la tua ombra insidiarsi silenziosamente sulle pareti della mia camera.
Vicina, troppo vicina perchè non me ne accorgessi.
Scura. Un contrasto evidente con i muri bianchi.
Ho chiuso gli occhi, provando a non curarmi di te.
E la tua ombra si è insinuata nei miei sogni.
Al mio risveglio ho percepito quella sensazione che avevo dimenticato.
Il fluido dolceamaro scorreva nelle mie vene, quel veleno da cui mi ero faticosamente disintossicata, è tornato a drogarmi contro la mia volontà.
Adesso ho paura, ma non posso governare i miei sentimenti.
Come un marinaio destinato al naufragio, cerco un'isola su cui approdare per trovare la sicurezza.
Mi lascio avvolgere da una sensazione di estasi, seguita da un tiepido torpore.
E' l'effetto del veleno. Ma non posso farne a meno.
Se avessi coraggio distruggerei il diamante con le mie mani.
Ma il coraggio non c'è e il buon senso mi dice che mi taglierei. E ho paura anche del sangue.
Così rimango chiusa qui dentro. Sono affetta da spasmodico bisogno di aria, avvicino il viso alla crepa che mi ricorda che sono viva, come l'ossigeno che riesco finalmente a inspirare.
Mi abbandono contro le pareti della mia prigione.
Chiudo gli occhi.
Il mio veleno.
 
scritto dalla vale* Permalink ¤


2 Commenti:


  • At 11 dicembre, 2006 20:05, Anonymous Anonimo

    "Ama e ridi se amor risponde / piangi forte se non ti sente / dai diamanti non nasce niente / dal letame nascono i fior" F. de André FB

     
  • At 15 dicembre, 2006 14:04, Blogger vale*

    Bellissima frase..o sarebbe meglio parlare di versi? (ma non so se sia il caso di piangere forte..temo il silenzio, ma prima o poi si devono affrontare anche le proprie paure!)